PON FSE Competenze di Base “ENGLISH IN ACTION”……ready….go!

Print Friendly, PDF & Email

L’Offerta Formativa dell’Istituto Comprensivo Assisi 3 si arricchisce ancora con l’avvio del progetto PON FSE Competenze di Base , ”English in action”, autorizzato dal MIUR e cofinanziato dalla Commissione Europea e dallo Stato Italiano, finalizzato a potenziare le Competenze di Comunicazione in lingua Inglese in tutti i settori del nostro Istituto.

12 i moduli proposti agli alunni: 3 alla Scuola dell’Infanzia, 4 alla Scuola Primaria, 4 alla Secondaria di primo grado. Ciascun modulo ha 30 ore di attività per un totale di 330 ore di insegnamento aggiuntivo. Tre gli Esperti in Lingua Inglese, reclutati in base a specifiche competenze, che lavoreranno in sinergia con i tutor, docenti della scuola,  attraverso innovativi approcci e modelli di insegnamento/apprendimento che mettono i circa 300 alunni coinvolti al centro del processo formativo.

Il Dirigente scolastico Dott. Sandra Spigarelli sottolinea che è risultata vincente la sinergia operativa dei docenti di tutti i settori dell’Istituto nella progettazione del piano. Alla vigilia dell’inizio dei progetti l’intera comunità scolastica – collaboratori scolastici, personale di segreteria, docenti – è stata fortemente impegnata e coinvolta a vario titolo nell’organizzazione scolastica per favorire la partecipazione degli alunni e lo sperato successo formativo degli studenti.

I corsi, in orario extrascolastico, sono iniziati sabato 6 ottobre e si svolgeranno per l’intero anno scolastico.

Un finanziamento di quasi 65.000 euro, aggiudicato all’ Istituto Comprensivo Assisi 3 a valere sul Programma Operativo Nazionale  “Competenze di base”, finanziato con il Fondo Sociale Europeo al fine di sostenere la qualità e l’innovazione del sistema scolastico.

 

La scelta è stata quella di rafforzare le iniziative già in corso, nel nostro Istituto, per il potenziamento della lingua inglese quali:

– un’ora aggiuntiva di laboratorio di “Listening & Speaking” alla scuola primaria, gestito dalle docenti della scuola secondaria;

– il progetto “Educhange” di AIESEC che prevede l’intervento di studenti stranieri volontari, ospitati dalle famiglie degli alunni per sei settimane, nelle ore curricolari non solo di lingua ma anche di altre materie scolastiche.

Forti della convinzione che un disegno educativo condiviso sia una carta vincente per favorire la crescita dei nostri studenti continuiamo ad impegnarci per qualificare l’offerta formativa dell’Istituto.