FAQ – Domande frequenti Indirizzo Musicale

Print Friendly, PDF & Email

Domande frequenti sul Corso a Indirizzo Musicale

 

Come faccio a iscrivermi al Corso a Indirizzo Musicale?

Durante l’iscrizione al primo anno della scuola secondaria va indicata la preferenza per questo corso e lo strumento desiderato.

 

Il corso è a pagamento?

No, come tutte le altre materie della scuola dell’obbligo, è completamente gratuito.

 

È possibile richiedere strumenti diversi dai quattro previsti?

No, la scelta deve ricadere su uno dei quattro strumenti a disposizione.

 

Se all’iscrizione esprimo la preferenza per uno strumento sono sicuro che studierò proprio quello?

La scuola farà il possibile per incontrare le preferenze degli allievi, ma l’ultima decisione riguardo l’assegnazione degli strumenti spetta ai docenti.

 

Devo già conoscere la musica per essere ammesso al corso?

No, il test attitudinale non richiede alcuna conoscenza della musica. Tuttavia, se sai già suonare uno strumento, anche diverso dai quattro del nostro corso, puoi portarlo con te al test e suonare qualcosa per la commissione.

 

Devo acquistare lo strumento che studierò?

È fortemente consigliato, ma soprattutto per quanto riguarda il pianoforte, presso i negozi di strumenti, è possibile il noleggio a modico prezzo, anche con riscatto finale.

 

La scuola può prestarmi uno strumento? 

La scuola mette a disposizione alcuni strumenti da noleggiare in caso di necessità.

 

Quando si svolgono le lezioni?

In orario pomeridiano.

 

Come posso conciliare le mie attività pomeridiane extra scolastiche (calcio, nuoto, danza, ecc.) con le lezioni di strumento? Posso scegliere l’orario della mia lezione individuale di strumento?

Durante un’apposita riunione all’inizio dell’anno scolastico il docente di strumento raccoglie le preferenze ed esigenze di ciascuno e, d’accordo coi genitori, formula un orario nel rispetto comunque dei criteri generali decisi dalla scuola.

 

Quando la lezione si colloca nel primo pomeriggio posso utilizzare la mensa?

Sì, chi fa lezione di strumento nella prima ora del pomeriggio del giorno in cui è previsto il servizio di mensa scolastica.

 

È obbligatorio frequentare le lezioni di orchestra?

Tutte le attività dell’indirizzo: strumento musicale, musica d’insieme/teoria-solfeggio e orchestra sono a tutte gli effetti materie scolastiche, quindi le eventuali assenze vanno giustificate.

 

E’ prevista una valutazione?

Gli alunni del corso ad indirizzo musicale saranno valutati in Strumento con voto in pagella. La materia è parte integrante del colloquio pluridisciplinare in sede d’esame. E’ inoltre previsto un bonus nel voto di ammissione all’esame di terza media a chi si è distinto nel corso dei tre anni nelle attività di strumento.

 

Che tipo di musica si studia?

L’impostazione è quella classica; il tipo di repertorio spazia tra generi musicali, dal classico, tradizionale, pop, ecc.

 

Quando sono previsti i saggi?

Appuntamenti fissi sono il concerto nel periodo di Natale, il festival musicale al teatro Lyrick, gemellaggi con altre scuole. Sono inoltre frequenti partecipazioni ad iniziative di promozione musicale nel territorio.

 

Bisogna studiare a casa o bastano le lezioni?

Bisogna assolutamente studiare a casa, almeno un po’, tutti i giorni. Le corrette abitudini di esecuzione non si consolidano se si lasciano passare giorni senza contatto con lo strumento.